Il Metodo Analogico, cos’è?

Written by on 16 gennaio 2014 in Educazione - No comments

Apprendere con meno fatica e più soddisfazione, è possibile?

Secondo Camillo Bortolato, un insegnante di scuola primaria, sembra essere possibile grazie al Metodo Analogico. Di cosa si tratta?

Nel sito dell’autore, il metodo viene descritto come  il modo più naturale di apprendere tramite metafore e analogie, “come fanno i bambini che nella loro genialità imparano a giocare, a parlare o usare il computer ancor prima degli adulti” dice Bertolato.

Con questo metodo non si usa la logica, tutto ruota intorno all’analogia (metodo analogico) e questo perché il mondo stesso ruota intorno alle analogie essendo costruito sulla base del fatto che ogni atomo ed ogni cellula si replicano di continuo.

Il metodo, sperimentato per la prima volta dal professor Bertolato, viene adesso utilizzato in molte scuole primarie. Sono già più di 300.000 i bambini che imparano grazie agli strumenti del metodo analogico: La Linea del 20, La Linea del 100, La Linea del 1.000.  Queste “linee” si utilizzano per imparare le operazioni con i numeri. Si tratta di calcolatori analogici. Facendo scorrere le asticelle lateralmente, l’alunno può eseguire da subito addizioni e sottrazioni e comprendere immediatamente il senso della moltiplicazione e della divisione.

Tutto ruota intorno al calcolo mentale, non c’è logica. “Nel calcolo mentale non si conta, questo è il segreto”. Guardate questo video e ditemi cosa ne pensate.. http://www.youtube.com/watch?v=KZytKWA1Aj4

 

Leave a Comment