10 consigli per far amare la scuola ai vostri bambini

Written by on 19 agosto 2013 in Genitori digitali - No comments

Oggi vi proponiamo una traduzione di un articolo pubblicato su Care.com da Elisabeth SanFilippo.
Buona lettura!

Mentre l’estate volge al termine, i bambini sanno cosa sta per succedere.
E’ la parola del male: la scuola.

La scuola, però, non deve essere sinonimo di paura, disgusto, odio, etc per i vostri bambini.

10 modi per far amare la scuola a vostro figlio

Sia che il vostro bambino frequenti la scuola per la prima volta, sia che abbia già vissuto l’esperienza, lo si potrebbe aiutare a divertirsi a scuola con alcuni trucchi di due esperte di genitorialità: Ann Pleshette Murphy, psicologa, educatore e autore di “The Secret of Play”, e Brenda Nixon, esperta di genitorialità e autore di “The Birth to five Book”.

Come Nixon afferma, “l’atteggiamento di un genitore è contagioso” quindi far amare la scuola ai propri figli inizia con voi e con la tata.
Ecco 10 modi per mettere i bambini sulla giusta strada per un anno scolastico piacevole.

1. Essere un esempio Come genitore si è spesso l’insegnante più influente nella vita del vostro bambino e se si ha una tata anche lei è un mentore molto importante. Nixon dice: “Quando i genitori leggono un libro o prendono lezioni, modellano ciò che ognuno continua ad imparare – il che è un modo per infondere un atteggiamento positivo di apprendimento nei loro figli.”
2. Mantenere il rispetto Ripensate a quando eravate voi a scuola – è probabile che tutti abbiano avuto alcuni insegnanti preferiti e alcuni a cui non erano troppo affezionati. Indipendentemente dalla vostra adorazione (o disprezzo) per certi insegnanti, di sicuro vi è sempre stato insegnato a rispettare le perone più grandi di voi. Gli stessi valori devono essere trasmessi ai vostri figli. “Parla con rispetto del maestro, così i bambini potranno rispettarli e obbedire” consiglia Nixon.
3. Coinvolgerli La scuola non è solo del tempo trascorso in classe, si tratta anche di divertimenti e attività di dopo-scuola. Incoraggiate i vostri figli a perseguire i loro interessi al di fuori della classe e questo darà loro qualcosa per guardare al futuro quando la scuola sarà finita.
4. Resistere ai troppi impegni Lezioni di musica, pratiche sportive, lezioni d’arte, tornei e gare… Molte attività dei bambini sono incastrate tra loro in modo da rendere necessario un vero e proprio assistente personale per l’organizzazione. Anche se il vostro bambino ama tutte queste attività doposcuola – che sono l’ideale per socializzare e migliorare i rapporti con gli altri – sarebbe bene non sopraffare il bambino con troppi impegni. “Resistere alla tentazione di impegnare il bambino con tonnellate di attività dopo-scuola”, dice Murphy. “Tutti i bambini hanno bisogno di un po’ di tempo di inattività. E meno distrazioni il bambino avrà, più sarà probabile ridurre il *fastidio* dei compiti a casa al minimo”. Parlate con i vostri figli delle diverse attività a cui partecipano, ciò che a loro davvero piace fare e cosa può essere tagliato fuori dai programmi del dopo-scuola.
5. Impostare una routine per i compiti I compiti sono una grande parte dell’esperienza scolastica. “Designare un’area di compiti a casa”, consiglia Murphy. “Molti di noi sono cresciuti credendo che il posto migliore per fare i compiti fosse da solo in una stanza silenziosa ad una scrivania ordinata con matite appuntite in mano. Al contrario, moltissimi ragazzi svolgono meglio i loro compiti “stravaccati” sul pavimento della loro camera o seduti al tavolo della cucina. Lasciate che il vostro bambino scelga il posto, basta assicurarsi che ci sia una superficie relativamente libera su cui scrivere, buona luce e nessuna TV accesa o musica a tutto volume”. Nixon aggiunge che è importante, “..incoraggiare i compiti a casa prima di giocare … Tuttavia, bisogna consentire brevi pause durante il lavoro perché la mente assorbe più informazioni quando si prendono dei brevi momenti di pausa dallo studio”. Se il bambino resterà nel pomeriggio con la vostra baby sitter o al doposcuola, assicuratevi di far conoscere a chi di dovere il nuovo piano dei compiti in modo da lasciare coerente la routine di vostro figlio.
6. Incoraggiare relazioni significative “Nel fare nuove amicizie, la qualità è più importante della quantità”, dice Nixon. “Non forzare i bambini ad essere ‘popolari’. Piuttosto, incoraggiare un paio di relazioni significative”.
7. Mostrare un interesse Mantenere la positività per andare nelle ore dei compiti a chiedere al vostro bambino delle attività da svolgere e delle sue preferenze per alimentare una conversazione sulla scuola. Restare un partecipante attivo nella loro istruzione rafforzerà l’impegno che i ragazzi mettono nello svolgimento dei loro compiti scolastici. Se non avete il tempo necessario, cercate di essere un partecipante attivo con la lettura di circolari e avvisi scolastici e di essere consapevoli di ciò che sta accadendo all’interno della scuola.
8. Mantenere la comunicazione “Mantenere l’ambiente di casa rilassato, aperto e invitante. In questo modo i bambini verranno più volentieri da voi a raccontare di conflitti o problemi che stanno affrontando a scuola” suggerisce Murphy. “Piuttosto che sedersi e affrontare un bambino o spingerlo ad aprirsi, utilizzate una forma di terapia del gioco, dove si fa una passeggiata o si colora insieme e poi casualmente si richiama l’argomento di cui si vuole parlare”.
9. Rafforzare interessi Se notate che il vostro bambino ha interesse per un particolare argomento, cercate un modo insieme alla vostra tata per ampliarne l’apprendimento. Provate a fare alcuni esperimenti scientifici in cucina, leggete insieme dei libri o visitate un museo locale per permettere al vostro bambino di vedere dei fossili più da vicino. Mostrare l’applicazione del loro interesse al mondo reale potrebbe portarli verso una naturale curiosità verso quel determinato argomento.
10. “Impostare il tono” Con la sveglia al mattino presto, è facile per gli adulti inizino la giornata con il piede sbagliato. Ma se siete irritabile al mattino, che atteggiamento si può comunicare ai vostri figli? Non è facile, ma Nixon consiglia di aiutare i bambini ad anticipare una giornata piacevole facendoli uscire di casa con un sorriso! Bevete un caffè prima, vi aiuterà! I vostri bambini non possono fare capriole quando la sveglia suona al mattino, ma questi consigli possono aiutare a rendere il risveglio più sopportabile.

Parlate con i vostri figli e aiutateli a entusiasmarsi con e per la scuola. Andare in aula non deve essere un momento da temere ma qualcosa di divertente per gli anni a venire!

Elisabeth Sanfilippo per Care.com

Foto by Massimo Marino

Iscriviti ad Oltre Tata e trova l’educatrice! Semplice sicuro e vicino a te!

Leave a Comment