Il gioco dei tappi

Written by on 30 gennaio 2012 in Educazione - No comments

Teresa è diventata Tata Pro e torna a scrivere un articolo per i nostri lettori. Lasciate i vostri commenti, ne sarà felice! Se cercate una brava baby sitter, tata, aiuto compiti o animatrice su Oltre tata, a Cesena potete trovare lei.

Vi è mai capitato di sentir parlare di questo gioco? Nemmeno dai vostri nonni?
Bè, a me è capitato. Ne sentii parlare lo scorso anno da un bambino dell’età di 7 anni. Discuteva animatamente con un suo amico, di due tre anni più grande. Parlavano delle gare che si svolgevano nell’atrio e nel giardino della scuola tra compagni, usando solo dei tappi di bottiglie. Uno dei due ne aveva collezionati una intera scatola di latta e ne andava molto fiero: d’altronde se li era guadagnati vincendo.

GIOCATORI: si può giocare da soli o in molti. Non c’è un numero definito. Si può giocare singolarmente oppure formando delle squadre; dipende dal tipo di gioco con i tappi che si deve fare. Ci giocano mooooolto volentieri i bambini, ma anche le bambine possono giocarci. Ciò non significa che gli adulti sono esclusi!

ETA’: dai 7 ai 99+1 anni.

STRUMENTI: tappi di latta o di plastica. C’è chi ha usato anche i tappi dei barattoli per conserve! I tappi possono essere personalizzati con figure di calciatori o altro da attaccare sul tappo. Per alcuni tipi di gioco con i tappini sarà necessario costruire o disegnare o tracciare una pista per gareggiare.

Il gioco dei tappi può essere svolto in modi diversi con obbiettivi diversi. Eccone alcuni.

TIRO A DISTANZA
Si gioca a chi tira più lontano il tappo, proprio come si fa con le biglie, posizionandoli sulla “schiena”, tirandoli col movimento a molla delle dita e cercando di far fare al tappo la maggiore distanza possibile rispetto a quelli degli avversari. Chi stabilisce la maggior distanza dagli avversari riceverà i tappi degli avversari.

CARAMBOLA CON I TAPPI
Si gioca in due e consiste nel voler cercare di colpire il tappo posizionandosi diversamente dall’avversario. Bisognerà tirare il proprio tappo in maniera tale da posizionarlo in maniera strategica rispetto a quello dell’avversario per non essere colpito. Il gioco termina quando terminano i tappi di tutti i giocatori.

GUERRA DEI TAPPI
(variante della carambola)
Si tratta di una sfida tra vari giocatori i quali dovranno posizionare 15 tappi a testa tra cui si distingueranno

  • un tappo Generale che per essere abbattuto dovrà essere colpito 3 volte
  • due tappi Vice Generale che dovrà essere colpto almeno due volte per essere abbattuto
  • i 12 tappi rimanenti saranno soldati semplici.

Scopo del gioco sarà abbattere tutti i tappi dell’avversario o degli avversari. Potranno essere usate strategie, trincee e percorsi ad ostacoli per favorire e/o danneggiare l’esercito avversario.

PARTITE CON I TAPPI
Bè è come giocare al subbuteo: i giocatori saranno i tappi e sarà usata una biglia per pallone. Sarà necessario formare due squadre, costruirsi un minicampo da calcio anche su cartone e costruirsi due porte.

CIRCUITI O PISTE CON I TAPPI
Sarà necessario costruire un percorso con curve, salite, discese, ostacoli da superare; sarebbe bello poterlo costruire nella sabbia o nella terra; su pavimento è interessante costruirsi il percorso in prossimità di gradini, colonne e altri tipi di ostacoli. Il percorso avrà un inizio ed una fine. Se le due tappe coesistono allora si parlerà di pista (così come avviene nei velodromi), se invece l’arrivo sarà posizionato altrove rispetto alla partenza allora si parlerà di circuito (come avviene per il ciclismo). Vincerà chi raggiungerà per primo il traguardo.

CICLOTAPPO
Anche in questo caso sarà necessaria una pista che potrà essere disegnata con un gessetto sull’asfalto o sul cemento; sul pavimento di casa, forse è meglio usare della carta gommata, o nastro adesivo colorato. Ogni giocatore avrà il proprio tappo corredato da una immagine che lo contraddistingua dai tappi degli avversari. È come se fosse una gara ciclistica: i giocatori fanno avanzare i propri tappi lungo il percorso disegnato e chi arriverà per primo vincerà. Ovviamente andare oltre i segni tracciati indicanti la pista, costituirà squalifica!

ALCUNE NOZIONI GEOSTORICHE
Il gioco dei tappi è uno dei giochi “antichi” risalente all’epoca del secondo dopo-guerra, quando incominciarono a diffondersi bottiglie con tappi di latta a corona. É conosciuto in molte regioni italiane in cui il gioco ha diversi nomi così come la parola tappo è pronunciata diversamente in base ai dialetti e alle loro derivazioni.

In merito al gioco del Ciclotappo, bè, va evidenziato che a partire dal 1993 esiste un’associazione Federazione Italiana del Ciclotappo che ne ha decretato regolamento e campi di gara in cui, ogni anno, si disputa il Campionato intitolate proprio Giro d’Italia. Il fondatore fu un certo Gualtiero Schiaffino.

Considerando che Oltre Tata è un motore di ricerca per educatrici/ori e genitori di tutta Italia, mi piacerebbe molto inserire questo schemino che Wikipedia rende noto e che trovo fantastico.
Ma tu che stai leggendo hai mai sentito parlare di questo gioco dai nonni o dai tuoi genitori o dai bambini? Come si chiama nel tuo dialetto? Corrisponde a quanto riportato sotto?

Un’altra precisazione: credo vi siate accorti che mancano delle regioni, e se non è così, ve lo dico io. Non ci sono perchè nel testo riportato da Wikipedia.it non venivano menzionati il nome del tappo e dei colpi e così ho evitato di aggiungerle nello schema.

 

Regione Nome del tappo Nome dei colpi
Abruzzo Schiocchiadito
Calabria Brinda, bujagliu Ammuttare, ziccaddata
Campania Stagnariello Santillo
Emilia-Romagna Cricco, coperchino, birillo, sinalco Pinghella, pingella, pingleda, cricco, criccotto, puffetto, cicco, cicchetto
Lazio Lattina, tappina, vettoniglio Schicchera
Liguria Gretta, agretta, tappin, tappetto, basticula Baciccola, bicellata, micellata, besticco, bistecco
Lombardia Scatulin, tollino Quattrìo, ciunchin, gogula, gogulada, bodula, bodulada
Marche Tappino Schicca
Piemonte Scudi Tötc, ghiga, schioccadita
Puglia Rametta, lamella, tianid, spasoddo, ramicchia Tips, tipitip
Sardegna Pistonco
Sicilia Stuppagliu Zicchittune, zicchinetta, ammuttari
Toscana Tappino Biscotto, biscottino, buffetto, nocchino
Trentino Alto Adige Rondella, padeleta Pizatol
Veneto Quercetto, cimbalino, cimbano, covercetto, coercetto, cuercetto

Leave a Comment