Mamma Ivana ci racconta come ha trovato la sua tata

Written by on 19 dicembre 2011 in Interviste - No comments

Oggi la parola passa ai genitori! Vi presento mamma Ivana, la quale ha trovato la tata che cercava attraveso Oltre Tata ed è stata così gentile da rispondere ad alcune domande. Ecco a voi l’intervista che le abbiamo fatto.

 

Come ha conosciuto Oltre Tata?

Navigando su Internet

Che tipo di educatrice cercava e per chi?

Affidabile e esperta per i miei due bimbi di 6 e 3 anni

Come è avvenuta la sua scelta? Quali erano le sue aspettative e quali le sue preoccupazioni?

Avevo 4 candidate (solo Giulia con Oltre Tata, altre tramite conoscenti) a cui ho fatto dei colloqui. Cercavo una  baby sitter che mi ispirasse fiducia e soprattutto doveva piacere ai miei bimbi. Indispensabile la reperibilità, io lavoro e la tata per noi deve essere disponibile per quei giorni in cui i bimbi aimè si ammalano.

Ci racconta un pò del primo colloquio con l’educatrice? dove vi siete incontrate? che cosa le ha chiesto? che impressione le ha fatto? che cosa l’ha convinta?

A casa nostra, in giardino, c’erano anche i miei bimbi, sono loro ad avere dato la prima valutazione: “Ci piace, mamma”. Poi abbiamo parlato un po’ di tutto, degli studi fatti e degli esami ancora da dare (studia scienze della formazione), della sua famiglia in quanto ha una sorellina di 12 anni più piccola ed ha badato a lei fin da piccolissima. Mi è subito piaciuta perché Giulia è una ragazza giovane ma con la testa sul collo e mi ha trasmesso fiducia e affidabilità. E poi, importantissimo, adora i bambini. Studiando poi all’università ho subito pensato all’aiuto per i compiti di Jacopo che quest’anno inizia la prima elementare.

Da quanto tempo l’educatrice lavora per lei e come sta andando?

Dal 5 settembre e sta andando benissimo. Insieme abbiamo instaurato un reciproco rapporto di elasticità combinando bene gli impegni di tutti:  bimbi (sport, malattie e altro), genitori (lavoro e qualche svago) e tata (per gli esami). Con i bimbi è dolcissima ma quando serve diventa autorevole.

Che cosa si sentirebbe di dire ai genitori che hanno qualche duddio a fidarsi dei contatti ottenuti attraverso il web?

Non vedo perché essere diffidenti! E’ un sistema facile, veloce e ti permette di valutare a priori alcune caratteristiche della collaboratrice. Comunque è sempre indispensabile avere un incontro diretto ed un periodo di prova prima di effettuare la propria scelta.

Vuole aggiungere qualcosa?

Per ora, vi ringrazio perché con Giulia ci troviamo davvero tutti benissimo.

Leave a Comment